Post

Gazzetta Dentro 2021: la redazione nel carcere di Asti in tempi di pandemia.

 Anche nel 2021, nonostante la pandemia, all’interno della Casa di Reclusione ad Alta Sicurezza di Asti la Gazzetta Dentro è riuscita a portare avanti le sue pubblicazioni (con l’ultima ancora in bilico a causa della nuova diffusione dei contagi e la conseguente chiusura delle attività). Da alcuni anni mi occupo, come volontario, di questo particolare progetto editoriale finalizzato a dar voce alle persone detenute e realizzato nell’ambito delle attività dell’area trattamentale del carcere, grazie al contributo dell’Associazione Effatà. Si tratta di un periodico frutto del lavoro di una Redazione cui partecipano persone ristrette e non (siamo circa una decina), distribuito principalmente all’interno della casa di Reclusione, ma la cui valenza comunicativa, grazie alla pubblicazione settimanale di alcuni articoli sulla Gazzetta d’Asti, si spera possa contribuire a creare un ponte fra carcere e comunità locale, due luoghi che, pur trovandosi nello stesso territorio, sembrano lontanissim

Carcere di Asti e volontariato: la ripartenza.

Riflessioni "astigiane" dalla Marcia della Pace PerugiAssisi.

Inizio anno scolastico: nell’astigiano solo il 32% delle scuole pienamente accessibile.

Asti e le sue barriere (continuando ad aspettare il PEBA).

Senza perdere la tenerezza (amarcord).

Camminare domandando: la cooperazione sociale e l’interesse generale della comunità alla promozione umana e all'integrazione sociale.