Post

Giuco ‘97: a distanza di 25 anni il ricordo della nascita di una squadra inclusiva.

Recentemente, il 18 ottobre 2022, è mancato Emilio, uno dei componenti del primo gruppo fondatore della Giuco ‘97. L a sua memoria per me, oltre che ai momenti di allegria in compagnia e alle partite giocate insieme, è anche associata al ricordo di un altro dei fondatori, ossia di mio fratello Dodo (mancato a Capodanno del 1999), racchiuso in un’immagine in cui erano entrambi sorridenti. Un po' la nostalgia, un po' la voglia e il piacere di rievocare quei bei momenti, mi hanno spinto a ricordare la storia degli inizi di quella bella avventura insieme. Un quarto di secolo, 25 anni sono ormai passati da quando nell’autunno del 1997 si ritrovò un gruppo di persone per dare vita ad un percorso sportivo, sociale ed umano per molti aspetti innovativo ed in anticipo sui tempi che chiamammo Giuco ‘97. A quei tempi io ero un giovane volontario che da alcuni anni ormai prestava servizio all’interno della piccola Casa della Divina Provvidenza (meglio conosciuta come “Cottolengo”), pri

Oltre 100.000 alla manifestazione Nazionale di Europe for Peace a Roma.

Gazzetta Dentro: il carcere, il tempo, la città ed un giornale tra dentro e fuori.

Il signor Mimmo.

Intervento per le celebrazioni del 25 aprile 2022 ad Asti